Lettori fissi

domenica 14 aprile 2013

Torta Capitonnè

 Per stasera dei vecchi amici mi hanno chiesto di realizzare una tortina semplice semplice, con pochi colori e non molto alta.
Ho quindi realizzato una base di pan di spagna al cioccolato, farcita di crema al mascarpone e cioccolato, e bagnata con una bagna all'arancia ( che notorialmente si sposa benissimo con il sapore del cioccolato).
Ho ricoperto la torta ( stavolta ho utilizzato uno stampo di circa 18 cm di diametro) con pasta di zucchero bianca.
Successivamente ho realizzato il bordo con dei piccoli pezzi di pasta di zucchero arrotolati tutto intorno alla torta.


Per realizzare l'effetto Capitonnè non ho fatto altro che fare delle righe prima verticali e poi orizzontali in modo da creare un reticolato.
Bucherellare con uno stuzzicadenti le linee precedentemente tracciate e porre, in corrispondenza di ogni punto di incontro tra le linee, una perlina commestibile color panna.
Ho posizionato qualche perlina in qua e in là anche lungo il bordo della torta, aggiungendovi anche qualche fiorellino nero.
Infine ho realizzato 3 rose, la prima nera, la seconda rossa e la terza mescolando i 2 colori insieme senza farli bene amalgamare.
Ho messo qualche foglia ( che nella foto non si vede) nella parte posteriore delle rose et voilà... ecco realizzata una torta semplice e di effetto, adatta ad una cena elegante o romantica..



Per questa torta così tradizionale e semplice, pur nella sua bellezza, ho scelto una canzone dello stesso tipo.
Ancora una volta mi sono buttata sul francese, la lingua del romanticismo per eccellenza..e stavolta ho scelto una canzone di Edith Piaf, forse la più famosa.. " La vie en rose"!
Buon ascolto...