Lettori fissi

lunedì 1 aprile 2013

Mercatino Francese

Oggi io e Samuele non sapevamo assolutamente cosa fare, quindi abbiamo deciso di restare a Pistoia ed andare a far visita al Mercatino Francese in Piazza Duomo.
Sapevo già come sarebbe andata a finire, e cioè che sarei tornata a casa piena zeppa di roba..e così è stato.
Non potevo non parlarvene, anche perchè appena arrivata a casa ho organizzato una cenetta alla volée (non son proprio sicura che si scriva così) a base di prodotti francesi.
Ovviamente i prezzi non erano proprio del tutto economici,ma sono comunque riuscita a tornare a casa munita di 2 tipi di formaggi, 2 baguette, un pan brioche, 1 pan au chocolat,un tortiglione al cioccolato e 2 etti di biscotti misti, il tutto per una trentina di euro circa.
Anche lo scorso anno era passato di qua questo mercatino, ma me l'ero perso... questa volta però sono riuscita a ritrovare tutte le prelibatezze che già avevo avuto modo di assaggiare a Parigi.
Quindi d'ora in poi ho intenzione di cucinare qualche ricettina francese, che poi vi posterò qui sul blog.
 Intanto vi posto le foto degli acquisti di oggi:

Questa è una delle 2 baguette ed il pan Brioche classico..che altro non è che una sorta di panettone senza uvetta, sofficissimo e burrosissimo, che si trova anche aromatizzato o riempito di gocce di cioccolato.
E' ottimo per la colazione e lo trovo un dolce genuino adatto anche per la merenda dei bambini.




 Questi sono invece gli acquisti più azzeccati della giornata.
Da buoni amanti del formaggio ci siamo organizzati una fantastica cenetta a base di pane e Roquefort e Sainte Maure da leccarsi i baffi.
Il Roquefort viene usato anche per molte ricette che si trovano in giro su internet.
E' un formaggio dal sapore molto intenso, quasi pungente, che sconsiglierei vivamente a chi non è un amante dei formaggi "puzzoni" (come li chiamo io).



Il Sainte Maure è invece un formaggio di capra, molto delicato, dal sapore che si avvicina molto al latte.
Per finire in bellezza mi sono presa un assaggino della pasticceria secca francese.
Era tutto self service, così ho preso di tutto un po'.
2 Madeleine, davvero molto "mandorlate", qualche sablée, qualche biscottino al cioccolato, e chi più ne ha più ne metta.
Insomma tutta questa Francia, oltre a farmi tornare la voglia di andare a Parigi, me ne ha messa un sacco di cucinare.


Quindi ,non appena mi sarà possibile, è probabile che mi vedrete cimentarmi in pan brioche vari o in biscottini dal burroso gusto francese.
Intanto... Bon Appetit!