Lettori fissi

domenica 2 febbraio 2014

Voglia di nord..dalla Svezia Prinsesstårta

Oggi ci lanciamo in Svezia, nel nord dell'Europa! La Svezia che da qualche anno conosciamo meglio grazie all'Ikea, ad H&M e al mondo computerizzato...ma cosa ne sappiamo della sua cucina? Io non credo di aver mai provato niente di svedese se non qualche piccolo stuzzichino comprato all'Ikea, e allora perchè non provare proprio con un dolce?
Ho "spulciato" qua e la tra le ricette di cucina svedese alla ricerca di un dolcetto da preparare per i miei affamatissimi assaggiatori di fiducia... poi una mia amica "linguista" mi ha consigliato questa torta definendomela come la sua torta preferita.. mi sono documentata ed ho voluto provarla!
La Prinsesstårta, o Grön tårta o Torta svedese, figura su molti siti di cucina come uno dei dolci più buoni del mondo, assieme alla Sacher, ai cannoli, alla pastiera ed altre prelibatezze...niente poteva trattenermi dal provarla!



La Prinsesstårta pare sia nata attorno agli anni '30 in Svezia, per l'appunto, e le prime sue tracce si trovano nel libro di cucina "Prinsessornas Kokbok" di Jenny Akerstrom, insegnante delle tre principessine, figlie del Principe Carlo di Svezia.
Le tre principessine golose erano: Astrid, Martha e Margareth, qua sotto le potete vedere in tutto il loro splendore..





Inizialmente questa torta veniva chiamata Grön tårta, ovvero torta verde, a causa del suo colore verdognolo ma, scoperto quanto le principessine ne fossero ghiotte, il dolce iniziò ad essere conosciuto con il suo nome odierno.
Questa prelibatezza svedese altro non è che una torta a strati composta da pan di spagna, marmellata ai lamponi, crema pasticcera e panna, guarnita con marzapane verde.
Per i più sfaticati che non intendono perdere almeno una serata nella realizzazione di questo godurioso dolce, c'è sempre l'opzione Ikea, dove troverete una miniprinsesstårta monoporzione ( non montabile)  pronta a deliziare i vostri palati.

 Ma veniamo ai dettagli di questa prelibatezza del nord: vi dico solo una cosa..al primo assaggio vi innamorerete di questa torta!
Assicurato, è buonissima, anche se l'insieme di ingredienti che ci sono dentro vi spaventa un po' in realtà la torta in sè non è affatto pesante, anzi è voluttuosa, morbida e meravigliosamente buona.
E' un po' come dice la canzone di Mary Poppins "Supercalifragilistichespiralidoso": anche se vi sembra che abbia un suono spaventoso...eccetera eccetera...questa torta fa lo stesso effetto, mentre la stavo agglomerando e stavo preparando la crema mi dicevo " Chissà come sarà pesante, e chissà il marzapane come stuccherà!" invece...rivelazione del secolo... il marzapane quasi perde il suo sapore, accompagnato da panna, marmellata e crema!  Insomma.. un motivo ci sarà se si trova tra i migliori dolci del mondo no?

Ingredienti:
1 vasetto di marmellata ai lamponi o alle fragole
1 litro di panna da montare
crema pasticcera  ( per la ricetta della crema vi rimando al mio precedente post in cui realizzo una crema al cioccolato, ma potete tranquillamente togliere il cioccolato ed otterrete un'ottima crema pasticcera! http://lapetitemadeleine87.blogspot.it/2013/03/torta-mimosa-al-cioccolato.html)
1 confezione di marzapane
colorante alimentare verde q.b.

Per la bagna al brandy:
2 cucchiai di brandy o rhum
100 gr di zucchero
200 ml di acqua

Per il pan di spagna: ( i pan di spagna dovrebbero essere 3, ma io ne ho realizzati soltanto 2 perchè la torta mi sembrava già abbastanza ricca di per sè)
3 uova medie
120 gr di zucchero
2 bustine di vanillina
75 gr di farina 00
50 gr di maizena
1 bustina di lievito per dolci
50 gr di burro fuso, lasciato a freddare

Preparazione:
Allora devo ammettere che la preparazione della Prinsesstarta sia un po' complicata, più che altro lunga nella realizzazione, ma vi assicuro che il gioco vale la candela.
Inanzitutto preparate 2 pan di spagna seguendo la ricetta qua sopra, dovrebbe venire abbastanza alto se vi ricordate di non aprire il forno durante la cottura.
Versate nella planetaria ( o se non avete la planetaria usate le fruste) i tuorli con 3 cucchiai di acqua tiepida, la vanillina ed 80 gr dello zucchero.
Iniziate a montare a bassa velocità per almeno 5 minuti.

Montate adesso gli albumi a neve, il composto deve risultare omogeneo e ben fermo ( la tecnica è la seguente: montate a velocità costante, quando le fruste iniziano a lasciare il segno sul composto significa che siamo vicini al momento clou, la prova del 10 è provare a girare la pirofila: se gli albumi restano fermi belli saldi dove sono, significa che sono ben montati, se colano da tutte le parti, significa che devono ancora essere montati.
Aggiungete lo zucchero restante,ed infine, dopo aver spento la planetaria, aggiungete i tuorli con l'aiuto di un mestolo di legno, mescolando lentamente dal basso verso l'alto.
In una pirofila setacciate i secchi ( farina, lievito e maizena) ed aggiungeteli lentamente al composto.
Infine aggiungete il burro, imburrate una teglia, copritela con carta da forno, ed infornate a 180° per circa 25 minuti.
Adesso che il vostro pan di spagna è in forno, preparate la bagna e la crema pasticcera.
Per la crema seguite la ricetta che vi ho postato nella lista degli ingredienti, mentre per la bagna dovete solo mescolare i 200 ml di acqua con lo zucchero e metteteli sul fuoco,una volta bollito, si toglie dal fuoco e si aggiunge il brandy.
Montate infine la panna a neve ferma.
Quando il pan di spagna sarà pronto ed avrete tutti gli ingredienti non vi resta che agglomerare la vostra torta.
Io ho fatto solo 2 strati di pan di spagna, la ricetta originale ne vorrebbe 3, però fate voi.
Prendete il primo pan di spagna, bagnatelo abbondantemente con la bagna al brandy e copritelo con la marmellata di lamponi, sopra di questa mettete la panna e coprite con il secondo pan di spagna.
Bagnate anche il secondo pan di spagna e copritelo con la crema pasticcera. ( io mi sono fermata qui e sono andata direttamente alla finitura)
Aggiungete il 3 pan di spagna  (facoltativo) e bagnatelo.
Coprite la vostra torta con abbondante panna montata, sia sopra che sui lati, ricordandovi di formare una bella cupola sopra.
Stendete ora con il mattarello il vostro marzapane, che avrete precedentemente colorato di verde con i coloranti alimentari; una volta raggiunta la giusta grandezza, stendetelo sulla torta, tagliate l'eccesso, decorate a piacere e ponete in frigorifero.
Gustate la vostra Prinsesstarta, prima che lo faccia qualcun altro!